AUSL Rieti
home Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche
NOTIZIARIO
 
AREA PUBBLICA
 Struttura
 Documentazione
 Modulistica
 Reportistica
AREA RISERVATA
 Gestione News
 
 
◊ STRUTTURA
Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche


Referenti: Dr.ssa Gabriella Nobili
e-mail: g.nobili@asl.rieti.it


Procedure operative per le urgenze/emergenza psichiatrica

Concerne situazioni di disagio/disturbo psichico che necessitano di un intervento realizzabile nell’arco di ore e/o di alcuni giorni. Può definirsi una situazione di disequilibrio, sia per condizioni cliniche dell’individuo che contestuali, quali quelle psicosociali, che presuppone una risposta volta a prevenire ed evitare la crisi. L’intervento in urgenza è di competenza di norma del personale sanitario del DSM e si esplica attraverso le modalità operative programmate dai Centri di Salute Mentale. Non tutte le urgenze esitano in ricoveri ed esse dovrebbero concludersi in minima parte in TSO. Un’efficace attività territoriale con buona programmazione delle attività di prevenzione e gestione individualizzata produce una sostanziale riduzione delle urgenze e delle ospedalizzazioni, con riduzione dei costi e maggiore soddisfazione dell’utenza. Al tempo stesso, qualora necessario, nelle condizioni di urgenza gli operatori sanitari possono ricorrere al TSO che si esplica attraverso le norme degli articoli 33, 34 e 35 della legge 833/78 secondo procedure e tempi previsti dalla legge. Il TSO è realizzabile, pertanto, solo con ordinanza del Sindaco. Tali modalità e tempi non sono infatti applicabili all’emergenza, che per sua natura è indifferibile e necessita di una tempistica veloce, e per la quale si può eventualmente ricorrere allo stato di necessità, secondo la vigente normativa. In questi casi, i DSM si avvalgono della collaborazione di ARES per i TSO programmati e eseguiti con ordinanza del sindaco presso il SPDC di competenza territoriale, in collaborazione con la polizia locale.

Emergenza sanitaria

Riguarda tutti i disturbi del comportamento: condizione di grave e acuta sofferenza somato-psichica che comporta la necessità di un’immediata valutazione clinica non differibile con lo scopo di adottare un intervento terapeutico tempestivo. Concerne situazioni di alterazione comportamentale acuta di pertinenza medica e di eziologia differente (disturbi psichici, intossicazioni da sostanze stupefacenti, stati confusionali di natura neurologica, internistica, infettiva, ecc.). Le condizioni riscontrate necessitano di un intervento immediato in quanto sussiste un pericolo grave e attuale per la salute delle persone. L’obiettivo di tale intervento è di risolvere nei tempi più veloci possibili la situazione di pericolo e fornirne un’adeguata valutazione e trattamento. È sempre di competenza del personale sanitario dell’ARES e dei DEA/PS, e si realizza anche attraverso gli articoli 51, 54 e 593 del CP. Qualora siano presenti manifestazioni cliniche o comportamenti che evidenziano un pericolo attuale o immediato per l’incolumità del soggetto o di terzi si può ricorrere all’uso dello stato di necessità ed è possibile anche l’intervento ispettivo/coattivo delle Forze dell’ordine, in base agli stessi articoli del CP e dell’articolo 1 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza, capo 1. La procedura del TSO non è applicabile all’emergenza

 



Scheda Aggiornata al 13 Maggio 2019
ASL Rieti - Via del Terminillo 42, 02100 Rieti - Centralino 0746.2781